Associazione Aeroc

L’Associazione Aeroc, costituita nel 1998, ha sede a Livorno nel quartiere di Corea ed è nata da un’idea del filantropo Pio Gianelli.

Logo Associazione Aeroc CliccaLivorno

Il logo dell’Associazione Aeroc

Aeroc nasce nel novembre del 1998 da un’idea di Pio Gianelli che è tutt’ora il presidente dell’Associazione. Aeroc, oltre ad essere “Corea” scritto al contrario, è anche un acronimo che significa: Associazione Esperienze Ricerche Orientamenti Culturali. Nasce per dare spazio e portare cultura in un quartiere popolare come Corea, da sempre considerato come un quartiere disagiato ma invece sempre molto attento alle iniziative culturali.

La prima importante attività di quartiere è stata realizzata nel 2001 in collaborazione con la Circoscrizione 1 e da lì sono state fatte molte altre collaborazioni per feste di quartiere.

Dopo qualche anno nascono i “Settembre Coreani”. Difatti, una delle caratteristiche dei festival di Aeroc è quella di svolgersi sempre a settembre.

Aeroc si ritrova così molto attiva sul territorio, in collaborazione anche con le altre associazioni del territorio e le istituzioni comunali.

Le attività culturali svolte sono a 360°, in quanto la musica non è l’unico riferimento artistico. Nel 1999 è nato il primo cineforum coreano, quando ancora la sede di Aeroc era in via Amendola, per poi spostarsi in via Gobetti ed approdare dal 2014 in via Giorgio la Pira 11 insieme all’Associazione Don Nesi/Corea.

Da quest’anno abbiamo deciso di intraprendere una strada più moderna nell’approccio al nostro festival annuale, sempre di settembre, chiamato “MUSIcisti IMPROBABILI in COREA” organizzando un contest per band emergenti che suoneranno durante il festival prima dei gruppi principali della sera e facendo molta attività web e social.

I nostri soci sono prevalentemente del quartiere e durante l’anno ci sono molte attività tra cui lezioni di pianoforte, letture di libri, incontri e dibattiti, cineforum.

Clicca QUI per visitare la pagina Facebook dell’Aeroc

Durante tutto l’anno promuove molte iniziative di diverso tipo e di diversa durata.

Nello specifico:

  • ogni settimana si svolge la lettura ad alta voce di un libro scelto all’unanimità, a cui segue la lettura di una poesia ed una apericena. Ogni venerdì alle 18.
  • Da gennaio a giugno, già per il secondo anno, si svolge un corso di pianoforte a cura di Alberto Granucci, membro del direttivo di Aeroc. Il corso è rivolto ai soci di Aeroc e punta alla sensibilizzazione alla musica in generale con lo studio che parte da tutti i livello per imparare la musica in tutte le sue sfaccettature. Per informazioni, se interessati, scrivere a albegranucci@gmail.com.
  • Ogni anno, da 10 anni in varie forme, ma da 3 nella forma definitiva e di alto livello, si svolge quella che è l’attività più importante di Aeroc, ovvero il festival cultural-musicale di ben 15 giorni a settembre che coinvolge i musicisti coreani, livornesi ed italiani. “Musicisti Improbabili in Corea” ha portato, negli anni, artisti del calibro di Bobo Rondelli, Andrea Pellegrini, Roberto Luti, Stefano Agostini, Massimo Signorini, Dimitri Grechi Espinosa e tantissimi altri. Ma anche tanti pittori e poeti.

Numerose le altre attività durante l’arco di tutto l’anno.

Le parole che aggiunge Ettore Carpenè:

“Dal punto di vista economico cerchiamo di essere indipendenti per far fronte alle spese di gestione delle suddette attività; quest’anno la spesa preventivata è di circa  5.000 euro. Ci rivolgiamo a tutti coloro che vogliono sostenerci con un contributo, anche 5 euro son più che graditi. Per permettere, anche a chi non viene direttamente da noi, di fare una donazione abbiamo aperto il conto corrente di Aeroc con questo IBAN: IT92V0103013901000001649577″

Clicca QUI per visitare la pagina Facebook dell’Aeroc

www.aeroc.it

info@aeroc.it

Potrebbero interessarti anche...