IN ARTE:CIAMPI, i pittori partecipanti alla mostra: Gaia Rinaldi

Gaia Rinaldi, nata nel 1972, è laureata in architettura a Livorno città in cui vive e lavora.

Da 15 anni lavora come libera professionista nel suo studio “Architettando”.
L’incontro con la pittura arriva inaspettatamente, nel 2012, esattamente il 15 agosto, nasce Chandra ,così, all’improvviso, animando la vita della sua ideatrice. Le opere di Gaia, in cui Chandra è l’indiscussa protagonista, sono caratterizzate da colori luminosi e forti, da tratti decisi e determinati. Gli sguardi di Chandra sul mondo sono curiosi e affascinati, sognatori e nostalgici.
Dall’anno della sua nascita, Chandra partecipa a eventi e mostre collettive. Chandra osserva il cielo ed i suoi astri, proprio come l’omonimo telescopio orbitale della NASA, e trova lì la sua ispirazione, la sua energia positiva che finisce per pervadere tutto, gli ambienti, le persone, addirittura le cose. Ecco che Chandra diviene sinonimo di evasione, di curiosità, di scoperta, di passione per l’avventura, per gli spazi, per i sogni. Chandra ed i suoi tanti volti richiamano l’allegria, la spensieratezza, una leggerezza voluta che fa da contraltare alla pesantezza del quotidiano e che si traduce in ritratti che sembrano fluttuare in un mondo di fantasia. Ma Chandra è anche osservazione della materia oscura, dell’universo, dunque ricerca, soprattutto interiore, delle varie sfumature che ci caratterizzano e che la rendono l’alter ego ideale di ciascuno di noi, la nostra parte emotiva e sognatrice.
Le canzoni di Piero Ciampi hanno contattato sempre la parte più profondamente malinconica di me facendomi scoprire i tormenti dell’essere umano e il senso dell’essere, al tempo stesso, viva.

cliccalivorno-gaia-rinaldi

Potrebbero interessarti anche...