Valentina Restivo ci presenta Pier Paolo Pasolini

Valentina Restivo, giovane pittrice livornese, ci presenta oggi un’altra delle sue opere: Pier Paolo Pasolini.

Valentina-Restivo-Pasolini-CliccaLivorno

Le illustrazioni di Valentina Restivo riguardanti le opere cinematografiche di Pier Paolo Pasolini sono decisamente numerose. L’artista ha prodotto, ispirate a “Teorema” (film di Pasolini del 1968), 43 illustrazioni; mentre su “Il Vangelo Secondo Matteo” (film pasoliniano del 1964) ben 61. “Salò o le 120 giornate di Sodoma” rimane comunque il film di Pasolini che ha più stimolato la produzione di Valentina, dato che le illustrazioni che lo riguardano sono addirittura 104. Ecco come l’artista ci presenta questo imponente lavoro.

L’idea di illustrare Salò o le 120 giornate di Sodoma è nata in seguito all’ aver illustrato altri due film di Pasolini: Teorema e Il Vangelo secondo Matteo. La quantità davvero considerevole di ritratti all’ interno dei film di Pasolini, mi ha fatto notare il “Pasolini pittore”, inteso come il maestro rinascimentale che, per rappresentare la poesia, l’immaginazione, trae i suoi modelli dalla Realtà. Inoltre volevo trovare una chiave di lettura per i suoi film, così ricchi e complessi, che potesse consentire uno studio, una lettura più accessibile non solo per gli studenti, ma anche per chi i film li guarda semplicemente, lo spettatore comune.  Un film come Salò (fra l’altro primo film di Pasolini che ho visto prima di iniziare l’università) è difficile da digerire… ma se lo si ferma fotogramma per fotogramma, esce fuori tutta la sua poesia. Si nota così la costruzione degli ambienti, fondamentalmente teatrale; i personaggi, fisionomie fin troppo esplicative anche se mute, anche se usate come le utilizzerebbe un pittore. Cito a questo proposito Mario Sesti: «Pasolini scrisse che aveva imparato dal genio di Longhi che c’è un legame invisibile tra la complessità della forma con cui si costruiscono le immagini fisse e la loro perenne aspirazione al movimento. L’immobilità di quelle di Salò cessa d’incanto quando le si contempla, è quando le si ferma che si mettono in moto […] basta fermare quelle immagini, perchè si liberi il loro segreto movimento interno. Il mistero di Salò si rivela solo se si prende il film e lo si smonta come un mosaico. Basta sottrarle alla invisibile brina del loro gelo che esse iniziano a raccontare il loro segreto come se una luce improvvisa rivelasse i caratteri di una lingua dolce e sconosciuta».
Questo è stato un po’ il mio lavoro: ho fermato il film fotogramma per fotogramma, ricavandone immagini pittoriche.

Valentina-Restivo-Pasolini2-CliccaLivorno

A proposito della sua idea di cinema Pasolini disse: «A mio parere, il cinema è sostanzialmente e naturalmente poetico […] perché è vicino ai sogni, perché una sequenza cinematografica è la sequenza cinematografica di un ricordo o di un sogno e non solo questo, ma le cose in se stesse sono profondamente poetiche: un albero fotografato è poetico, un volto umano fotografato è poetico, perché la fisicità è poetica in sé, perché è un’apparizione, piena di mistero, piena di ambiguità[…]. Il cinema di poesia è il cinema che adotta una particolare tecnica, proprio come un poeta adotta una particolare tecnica per scrivere versi. Se si apre un libro di poesie, si riconosce immediatamente lo stile, il modo di rimare e tutto il resto: si vede la lingua come strumento, si contano le sillabe di un verso. L’equivalente di quello che si vede in un testo poetico lo si ritrova in un testo cinematografico, attraverso gli stilemi, ossia attraverso i movimenti di macchina e il montaggio. Per cui fare un film è essere poeti».

Pasolini è il grande amore della mia vita, colui che più mi ha influenzato, che più ho studiato e queste sono una piccolissima parte delle illustrazioni che ho fatto su Salò. Ad ora questo è il lavoro più importante che abbia fatto. Potete vedere altre illustrazioni in questo video, girato con Marco Bruciati.

…E qui di seguito potete ascoltare l’intervista che abbiamo avuto il piacere di fare a Valentina!

Potrebbero interessarti anche...