Comunicato stampa

Quinto giorno del FIPILI Horror Festival Livorno:

Dario Argento, masterclass sul montaggio, film imperdibili, anteprime nazionali, cortometraggi in gara, presentazioni letterarie.

Sabato 27 aprile presso il Cinema La Gran Guardia, Corridoio della Paura – Foyer Cinema La Gran Guardia e la libreria laFeltrinelli.

Sabato 27 aprile – Il quinto giorno del FIPILI Horror Festival, festival della paura tra cinema e letteratura, si svolgerà nel Cinema La Gran Guardia (Via del Giglio 18, Livorno), nel Corridoio della Paura nel Foyer del Cinema La Gran Guardia, e infine, con una presentazione letteraria, nella libreria laFeltrinelli (Via di Franco 14, Livorno).

Cinema La Gran Guardia – Al Cinema La Gran Guardia il festival parallelamente nella Sala 1 e nella Sala 2. Nella Sala 1 la giornata inizia alle 11:30 con la masterclass Mestieri del cinema – Il montaggiocon i Licaoni

e Domenico Guidetti.Alessandro Izzo, Francesca Detti e Domenico Guidetti saranno protagonisti di un discorso sul montaggio, illustrando l’impatto rivoluzionario che questa fondamentale componente del processo produttivo di un film ha avuto sulla settima arte, oltre a spiegarne il meccanismo attraverso esempi diretti dalla loro lunga carriera come registi, produttori e montatori.Alessandro Izzo e Francesca Detti (i Licaoni), sono videomaker livornesi dal 1999, alfieri di quel cinema indipendente che con pochi soldi crea produzioni di qualità. Prendendosi carico dell’intero processo realizzativo di un prodotto, dall’idea alla distribuzione, hanno realizzato vari cortometraggi, lungometraggi, web series e prodotti per la tv di successo, combinando abilità tecniche e creatività a un costante studio del potenziale dei nuovi media e delle nuove tecnologie. Domenico Guidetti nasce il 17/12/1976. Videomaker di Formigine attivo dal 1998 nel corso di 10 anni di attività ha realizzato cortometraggi, lungometraggi, documentari video istituzionali e pubblicitari per varie aziende e videoclip musicali collaborando con gruppi a livello nazionale. Ad ora collabora con Gianluca Meassi negli studi della Signumdigit di Modena.

A seguire, alle ore 15:30 si terrà la presentazione diRide: dal film al board game con Fabio Guaglione e Jacopo Rondinelli. Ride – gioca o muori è un gioco di carte ispirato all’omonimo film di Jacopo Rondinelli, in cui ci sono riferimenti ai personaggi e a vari elementi della storia. E per coloro che riusciranno a finire tutto il gioco un livello bonus segreto tutto da scoprire.

Continuando su questa linea,alle ore 16:00 verrà proiettato il filmRide(Italia, 2018) di Jacopo Rondinelli, che sarà introdotto dal critico cinematografico e noto youtuber Federico Frusciante. Un film che mischia sapientemente mystery, linguaggi visivi tratti dagli sport estremi e utilizzo di GoPro; la storia narra di due riders acrobatici che ricevono l’invito a partecipare a una misteriosa gara di downhill con in palio 250.000 dollari. Una gara che nasconderà ben più di un segreto.

Nella Sala 2 si inizia invece alle ore 11:00 con la proiezione dei cortometraggi in gara per il concorso FIPILI Horror Festival 2019. Dalle 11:00 alle 12:30 saranno presentate le opere di produzione straniera; dalle 13:30 alle 14:30 i corti della categoria horror e thriller; dalle 14:30 alle 15:30 i corti della categoria fantascienza e fantastico. Dopo la serie di cortometraggi, alle ore 16:30 verrà proiettato il film Onirica (Italia, 2019) di Luca Canale Brucculeri, che presenterà la sua opera alla presenza del cast. Il film, distribuito da Cine-museum e prodotto da MAY Film Studios, non è soltanto un omaggio a quel mito indiscusso che è Dario Argento. Questo giallo all’italiana si configura anche come una celebrazione di un genere che ha reso famoso il cinema italiano in tutto il mondo, ricordando i tempi in cui sul set si respirava un senso di fratellanza, cosa che oggi succede raramente.

Siamo alla vigilia di Ferragosto a Torino: la città viene sconvolta da una serie di omicidi, che si svolgono nei luoghi in cui sono stati girati i film di Dario Argento. La polizia ha il sospetto che il colpevole sia uno studioso del maestro del brivido italiano. La caccia all’uomo è aperta…

Alle ore 19:00 l’attesissimo incontro Tra carta e pellicola con Dario Argento, coordinato dai giornalisti Valentina D’Amico e Fabio Canessa, riguardo alla produzione artistica tra cinema e letteratura del maestro del brivido. Cineasta noto a livello mondiale, mito del cinema horror e thriller, sceneggiatore e produttore cinematografico, artista eclettico, Dario Argento presenterà in questa occasione il suo libro Horror. Storie di spiriti, sangue e segreti (Mondadori, 2018) e il numero 383 dal titolo Profondo Nero che ha sceneggiato per il celebre fumetto Dylan Dog.

Alle ore 20:30 in anteprima nazionale assoluta Braid

(USA, 2018) della giovane regista esordiente Mitzi Peirone, film horror psicologico che è stato presentato al prestigioso Tribeca Film Festival ed è uscito nelle sale americane a febbraio 2019, distribuito da Blue Fox Entertainment. Nella vita delle tre protagoniste (interpretate da Madeline Brewer, Sara Hay e Imogen Waterhouse) la lacerazione del legame tra realtà e finzione è violenta, morbosa, disturbante e si esprime esteticamente come un’allucinazione psichedelica. Le tre ragazze tornano a rivivere ciclicamente e ossessivamente la loro infanzia, risospinte verso un gioco di regressione a cui non possono scappare. Si solleva un pericoloso e terribile enigma: la felicità è rimanere nel loro mondo fantastico o scappare nel “mondo là fuori”? Il film sarà proiettato in versione originale con sottotitoli in italiano e sarà introdotto dalla giornalista Francesca Lenzi e da un videomessaggio della regista, che sarà presente al festival.

Alle ore 22:00 Dario Argento introdurrà il suoInferno (Italia, 1980), che sarà proiettato alle 23:00. Il secondo capitolo della trilogia de “Le tre madri” si presenterà al pubblico del FIPILI Horror Festival in tutta la sua spettacolare visionarietà, violenza visiva e cromatica, tra i fucsia e i blu della fotografia di Romano Albani, tra New York e Roma, dimore di Mater Tenebrarum e Mater Lacrimarum. A moderare l’incontro ci saranno Federico Frusciante e il giornalista e critico cinematografico Filippo Mazzarella. In questa occasione, il Maestro verrà insignito di due premi alla carriera dal FIPILI Horror Festival e dal Cartoomics (festival del fumetto di Milano).

Libreria laFeltrinelliAlle ore 18:00 lo scrittore e reporter presso la nota testata giornalistica Fanpage.it Saverio Tommasi presenterà il suo libro Sogniamo più forte della paura (Sperling & Kupfer, 2018). Una favola moderna che con ironia e delicatezza invita a non perdere mai la speranza, anche nei momenti più bui.

Filadelfia ha sedici anni. Altissima, magra, cento soprannomi che le hanno rifilato i bulli a scuola, si è appena trasferita in una nuova città, in cerca di altri colori e di giorni meno difficili. Perché nonostante tutto, ci prova a sognare più forte. È così che le ha insegnato suo nonno, che sa tante cose e sembra venuto, più che da un’altra epoca, da un altro pianeta. Lui, questo mondo in cui non ci si saluta più per risparmiare sulle parole e si ringhia davanti a una tastiera, non lo riconosce più. E non si dà pace per quegli alberi spogli e quel fiume logoro per gli scarichi della fabbrica di Ilvo, il principale imprenditore della zona.

Il giorno in cui il nonno sparisce, tocca a Filadelfia mettersi alla sua ricerca. E si troverà a fare molto più di questo. Si batterà per salvare tutto ciò in cui crede, senza sapere se ce la farà, ma non avendo altra scelta che provarci.

All’evento parteciperà anche lo scrittore e attore livornese Simone Fulciniti, volto noto in molte serie tv della televisione italiana, in qualità di moderatore.

Corridoio della Paura (Foyer Cinema La Gran Guardia)Alle ore 16:30 si terrà la presentazione di Home Scary Home. Case infestate e dimore maledette nel cinema horror americano dagli anni Sessanta ai Duemila (Nero Press Edizioni, 2019), libro di Valeria Cappelletti che analizza l’archetipo narrativo della casa maledetta, infestata o stregata.

La casa come luogo della paura non è esclusiva del cinema, ma ne troviamo testimonianza anche in letteratura – basti pensare alle misteriose dimore del gotico ottocentesco – e persino negli Epistolarium Libri di Plinio il Giovane, scritti a cavallo tra il I e il II secolo d.C. Ma qual è il segreto di una tale ricorrenza? Una casa stregata suscita sgomento e angoscia in quanto si contrappone a quell’idea di luogo deputato alla sicurezza della persona e in grado di proteggere da ciò che sta fuori. La casa è il luogo per eccellenza in cui trovare riparo da tutte quelle situazioni di timore e di malessere che ognuno di noi affronta nel quotidiano. Proprio in questa contrapposizione risiede l’elemento vincente individuato e sfruttato nel cinema dell’orrore: tramutare qualcosa che è percepito come sicuro e rassicurante – la casa – in qualcosa di subdolo e spaventoso. È così che l’home sweet home della tradizione si trasforma in una home scary home, una dimora insidiosa, terrificante, piena di pericoli e mistero.

La scrittrice presenterà la sua opera al fianco della giornalista Rosanna Harper, che farà da moderatore, e di Greta Merli che arricchirà l’evento con degli intermezzi musicali dedicati alle colonne sonore del cinema horror.

Successivamente, alle ore 17:30, si svolgerà un incontro dedicato ad ASYLUM – Bimestrale di Cultura Horror, Gotica e Fantastica, una rivista curata dall’Officina d’Arte Out Out. Un oggetto da collezione con 68 pagine a colori, oltre 15 rubriche settoriali con approfondimenti, inchieste, focus, analisi e contenuti esclusivi. Una rivista di altissima qualità per contenuti e grafica, interamente dedicata alla cultura horror. Un vero e proprio punto di riferimento per gli appassionati del genere. A presentare questo interessante e unico progetto editoriale il direttore della rivista Claudio Miani ed il vicedirettore Roberto D’Onofrio.

Alle ore 18:30, Fabio Guaglione e Maurizio Temporin presenteranno il loro libro di fantascienza IF – La fondazione immaginaria (Mondadori, 2018). Fabio Guaglione, già regista di Mine e sceneggiatore e produttore di Ride, ha unito le forze con il regista, scrittore, disegnatore e scenografo Maurizio Temporin per dare alla luce un romanzo che racconta quanto l’immaginazione possa rappresentare un superpotere.

L’immaginazione: è questo il grande talento di Leonard, che gli permette di scrivere racconti straordinari. Ma immaginare è anche la cosa che lo spaventa di più al mondo. Leo infatti è convinto che le sue storie non rimangano confinate nella pagina, ma influiscano sulla realtà, come è successo la notte in cui ha perso il padre, morto in un incidente stradale troppo simile a un racconto che aveva appena scritto. L’immaginazione è davvero una forza in grado di piegare le leggidell’universo? Quando viene avvicinato da una misteriosa organizzazione chiamata IF – Imaginary Foundation, Leo scoprirà che la realtà è molto più complessa, incredibile e pericolosa di quanto lui creda, proprio a causa di tutte le storie mai scritte. Compresa questa.

A chiusura della giornata, alle ore 19:30 ci sarà Best of FIPILI Horror Festival, la maratona dei cortometraggi vincitori delle passate edizioni del festival.

Torna il FIPILI Horror Festival, manifestazione cinematografica e letteraria dedicata alla paura, che si terrà a Livorno dal 23 al 28 aprile 2019 per la sua ottava edizione. Il ricco programma di eventi si articolerà tra masterclass sui mestieri del cinema, laboratori di scrittura creativa, dibattiti e panel, mostre d’arte e fotografia, incontri e presentazioni di libri, proiezioni di film tra anteprime e cult di genere e la proiezione dei cortometraggi in gara. Tantissimi gli ospiti di questa edizione: Dario Argento, Aldo Lado, Enrico Vanzina, Mitzi Peirone, Matteo Strukul, Paolo D’Onofrio, Virginia Tonfoni, Lukha B. Kremo, Federico Frusciante, Michele Innocenti, Claudio Bartolini, Greta Francolini, Francesco Barozzi, Paolo Di Orazio, Dario Almerighi, Roberta Bellesini Faletti, Fabio Canessa, Alessandro Izzo, Francesco Detti, Domenico Guidetti, Jacopo Rondinelli, Fabio Guaglione, Valentina D’Amico, Francesca Lenzi, Filippo Mazzarella, Saverio Tommasi, Simone Fulciniti, Valeria Cappelletti, Greta Merli, Rosanna Harper, Claudio Miani, Roberto D’Onofrio, Maurizio Temporin, i Manetti Bros., Giulia Giorgi, Emiliano Pagani, Daniele Caluri, Walter Catalano, Gian Filippo Pizzo, Loredana Lipperini, Anita Galvano, Elisabetta Cosci, Simone Scafidi, Giada Mazzoleni, Franco Bellomo, Pietro Galluzzi, Paolo Ciriello, Jacopo Rondinelli, Luca Canale Brucculeri, Dario Almerighi, Malleus Rock Art Lab.

I luoghi del festival: Libreria laFeltrinelli (Via di Franco 14, Livorno); Biblioteca di Villa Maria (Via Redi 22, Livorno); Nuovo Teatro delle Commedie (Via G.M. Terreni 5, Livorno); Sala Asili Notturni (Via G.M. Terreni 5, Livorno); Cinema La Gran Guardia (Via del Giglio 18, Livorno).

LE MOSTRE D’ARTE

Tagli di lucedi Franco Bellomo, una mostra fotografica degli scatti dai set dei film di Dario Argento allestita in due luoghi: Tagli di Luce “Tra rosso e nero” nel Foyer del Nuovo Teatro delle Commedie; Tagli di Luce “Le tre madri” nel Foyer del Cinema la Gran Guardia.

Al Nuovo Teatro delle Commedie e al Cinema la Gran Guardia, Sogni d’Argento, da un’idea di Pietro Galluzzi: un’esposizione di 10 opere originali ispirate ai film di Dario Argento. Espongono i seguenti artisti: Alessandro Balluchi, Paolo Di Orazio, Paolo D’Onofrio, Daniela Durisotto, Tommaso Eppesteingher, Paolo Petrangeli, Pietro Rotelli, Nicolò Tofanelli, Tuono Pettinato.

Al Foyer del Nuovo Teatro delle Commedie, Sotto il vestito Niente,da un’idea di Claudio Bartolini, con le foto originali del set dell’omonimo film di Carlo Vanzina.

Al Cinema La Gran Guardia, il collettivo artistico Malleus Rock Art Lab esporrà nei giorni 27 e 28 aprile 9 serigrafie originali dedicate alle pellicole di Dario Argento.

Per maggiori informazioni e per il programma completo del festival:

www.fipilihorrorfestival.it

Ufficio Stampa FIPILI Horror Festival:

Arianna Palagi telefono: 334/8330808

Filippo Figone telefono: 333/2652638

Tomas Ticciati telefono: 340/2579346

mail: stampafipili@gmail.com