“TODO MODO”: Associazione don Nesi/Corea

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 04/05/2018
9:00 pm - 11:30 pm

Luogo
Associazione don Nesi Corea

Categorie


“TODO MODO” Associazione don Nesi Corea

 4/05 ore 21,00
presso l’Associazione don Nesi/Corea-
Via La Pira 11 Quartiere Corea –
Livorno

“TODO MODO”,

E’ il primo film nell’ambito della rassegna “Hanno ucciso Aldo Moro!”.

Il 9 maggio del 1978, quarant’anni fa, veniva ucciso dalle Brigate Rosse uno dei politici più noti e importanti dell’Italia di allora.

Una vicenda che ha segnato la storia del nostro Paese, per certi versi uno spartiacque.

Attraverso questo percorso proviamo a ricostruire il potere di quella fase storica e le vicende del rapimento e dell’omicidio che ancora oggi fanno discutere e che presenta ancora diversi lati oscuri.

Un modo per far conoscere, soprattutto ai più giovani nati dopo il 1978, una pagina importante della storia italiana.

“Forzai le mani di Sciascia anche nel tono del film e mi sembrò così, non soltanto di seguire un’indicazione di Sciascia, ma di evocare quel clima di farsa nerissima che si respirava e si continua tuttora a respirare in Italia”. Elio Petri 1979

Todo Modo

è un film del 1976 del grandissimo Elio Petri, il miglior regista politico italiano degli anni ’70, tratto dal romanzo omonimo di Leonardo Sciascia. Con il solito immenso Gian Maria Volonté che regge sulle sue spalle il peso di un J’accuse a un’intera classe politica.

 

Mistero democristiano o rivelazione dei misteri del potere?

 

Todo Modo

è il vero film sul rapimento di Aldo Moro. Profetico, esce due anni prima di via Fani: visionario, lucido racconta come nessuno la costruzione di un capro espiatorio (il Moro immaginario) per salvare, ancora per qualche anno, il potere Dc. Imperdibile anche come terza o quarta visione.

In un albergo-eremo-prigione post-moderno denominato Zafer arrivano numerosi capi politici, grandi industriali, banchieri e dirigenti d’azienda, tutti appartenenti alle varie correnti del partito di governo, la Democrazia Cristiana. Si ritrovano per gli annuali ritiri spirituali di tre giorni per espiare i reati di corruzione e altro sotto la guida spirituale dell’ambiguo Don Gaetano, un prete molto influente ma corrotto, che domina tutti i presenti. Qui dovrebbe concretizzarsi il rinnovamento del partito per rimanere al potere ma a dopo litigi violenti seguiranno molti delitti dove verranno eliminati i personaggi di primo piano del partito.

Tra i personaggi, c’è il Presidente, il capo politico conciliante, bonario, che mira ad accontentare tutti, ma che segretamente è animato da un’infinita sete di potere e di dominio.

La proiezione è anticipata da una introduzione a cura del prof. Silvano Cacciari.

Ingresso a offerta libera

Potrebbero interessarti anche...