Ma le onosci le poesie del Chionne? Io il poeta della valle

Carlo Chionne nasce a Roma nel 1943.Viene colpito da una malattia agli occhi, ma l’amore per la letteratura lo spinge a scrivere.Oggi vi presentiamo Io il poeta della valle

 

Se mai passerete per Livorno CliccaLivorno

 

 

IO, Il Poeta della valle

Si! sono io il poeta della valle
ma con un sacco di versi sulle spalle
che mi trascino dietro da una vita
dove ogni verso è come una ferita
sulla mia pelle e quella dei miei amici
e che han lasciato parecchie cicatrici..

“Mamma!” fu il primo verso
la prima volta che mi sentìi perso…
Il più bel verso lo scrissi
sopra un ramo
la prima volta che io dissi:
“Ti amo!”…

Il verso più triste fu: Addio!”,
il giorno che partisti,amore mio…
L’ultimo verso, prima di restar per sempre muto,
ah! sarà quello il verso più vissuto..

Ma fino a quel momento,
spargo i miei versi come semi al vento!
Perché, che cosa c’è di più sublime
che passare una vita a far le rime

per consolarla e renderla più lieta,
in questa Valle dove son… poeta…

Carlo Chionne

 

AIUTIAMOLI A CASA LORO

Per aiutarli meglio a casa loro,
abbiamo cominciato molto presto
Gli abbiam portato via argento , oro:
cosa se ne facevano del resto…

Non li usavano per comprare armi,
per abbellire chhiese o cattedrali
per costruire con pregiati marmi
ville lussuose, palazzi reali …

né ci facevano commercio o guerre
né l’investivan. Non avevan Borse
né sapevan sfruttare altre terre
gli bastavano le loro risorse…

Potevamo lasciarli in quello stato?
Nella loro ignoranza e la paura?
per aiutarli meglio abbiam pensato
di convertirli… o con la tortura

O con laCroce oppure con la Spada
o con la forza o con la Ragione
non c’era altra scelta o altra strada
per portargli la Vera Religione?

Le abbiamo prese noi quelle risorse…
le loro terre noi gli abbiamo invaso
e ora vengon qui, piene le borse
di fazzoletti per soffiarci il naso.

Carlo Chionne

Potrebbero interessarti anche...