Maurizio Morini il poeta di Villa Serena

Maurizio Morini il poeta gentile ha dedicato una stupenda poesia alle donne. E nel giorno dell’8 Marzo per festeggiare le donne la pubblichiamo in sua memoria

 

 

Alle donne

Dicono che sia vero
ed io ci voglio credere
Eva la prima donna
fu subito ingannata,
ed io ci voglio credere
perchè attraverso i secoli
questa prima leggenda
è stgata confermata.
Gente perseguita
per la sua pelle nera,
popoli sterminati
nei campi della morte,
per una religione
che non si sa se è vera,
per un fatto di razza
che ti è toccato in sorte.
E la stirpe dei poveri
quelli che in tutto il mondo
col pranzo e con la cena
non fanno un conto tondo,
e la categoria
dei vecchi e dei malati
eterni ghettizzati
sempre dimenticati.
Ma in questa triste storia
chi soffrì senza gloria
fu sempre la femmina
la donna degli oppressi.
Oppressa due volte
sempre contro natura
patì l’ignoranza
insieme alla cultura.
La donna del negro
dell’indio e del giudeo,
la donna del povero
dell’uomo senza niente
ha sofferto due volte
nel corpo e nella mente,
ha sofferto da sempre
la più grande impostura
che si dice finita
ma che purtroppo dura.
Madre sorella amica
amante moglie nonna,
qualunque sia il tuo posto
resti sempre una donna,
ed a qualunque costo
forse poco virile,
sarà sempre con voi,
sempre col femminile.

 

Ringraziamo la presidente della PAV sig.ra Loretta Zocchi  che ha permesso la pubblicazione di questa poesia.

Potrebbero interessarti anche...